Stage Animality Flow 26-27 Giugno - Learning Animals
351059
product-template-default,single,single-product,postid-351402,theme-moose,eltd-cpt-2.1,woocommerce,woocommerce-page,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,moose-ver-3.1, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,woocommerce_installed,blog_installed,columns-4,type1,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.3,vc_responsive

Shop

Stage Animality Flow 26-27 Giugno

120,00

Weekend di stage, di pratica e teoria, sul movimento animale e sulle coordinate di biologia della propria Animalità | Due giornate full-immersion con Francesco De Giorgio.

Date dell’evento: 26-27 Giugno 2021
Sabato dalle 10:00 alle 16:00
Domenica dalle 09:00 alle 13:00

Quota di partecipazione: 120 Euro
Incluso: Taccuino, tazza Animality Flow e assaggio dell’olio di Olivi & Animalità (Non è incluso il pranzo)

– Pagamento possibile in loco o tramite bonifico bancario.
– La quota potrà essere integralmente detratta dal costo del prossimo percorsi di studio Animality Horizons che avrà inizio a Settembre 2021.

Vedi “Full Description” per tutto il programma

 

Category:
Description

STAGE Di ANIMALITY FLOW | 26-27 Giugno

un weekend di trasformazioni e salti di specie, perché la trasformazione e la trasversalità dell’Animalità, diventano fattore critico importante anche nel quotidiano di una convivenza domestica o selvatica. Le nozioni di etologia non bastano, anzi spesso deviano dall’Animalità; devi invece sentire le tue spalle divenire quelle di un orso, la tua velocità divenire quella di un velociraptor, la tua tenacia divenire quella di un piccolo coccodrillo che sguscia dal suo uovo. Perché la cognizione è ben altro che un fenomeno troppo mentale da una parte o troppo sensitivo dall’altra: La cognizione è biologica, non appartiene solo alle specie cosiddette superiori, ma è invece fondamento, appartenente alle materie prime, “grezze”, basilari di una vita che sia attiva, di un movimento che sia animale, di un’evoluzione biologica d’Animalità.

ntroduzione
Noi, animali umani, viviamo una vita senz’Animalità e lo stesso facciamo
vivere ad (altri) animali.
Vivere invece con Animalità, non significa solamente leggerla o
studiarla sui libri ma, appunto, viverla. Per viverla, bisogna conoscere
molti aspetti che abbiamo dimenticato, molte cose che diamo per
scontato, significa mettere in trasparenza alcune coordinate, di noi
animali umani, che abbiamo smarrito, distorto, negato. Questo è
importante per vivere una convivenza di qualità con animali umani e
altri animali, ma anche per conoscere, riconoscere e praticare uno stile
di benessere e qualità di vita personale, svincolato dai dogmi di una
società che produce benessere, invece che viverlo.

Programma
– Apertura e presentazione dello stage di Animality Flow
– Teoria prima giornata:
– Il significato di Animalità umana;
– L’evoluzione dell’Animalità umana;
– Elementi di biologia degli animali umani;
– Cognizione, propriocezione e movimento: anatomia dell’Animalità;

– Pratica prima giornata:
– Articolazioni: esperienze con spalle e bacino;
– Sistema muscolare: viversi i propri muscoli addominali;
– Movimento: i principi base dell’Animalità;
– Forme animali: gorilla e coccodrillo.

– Teoria seconda giornata:
– Riassunto del giorno precedente;
– Dialogo con il proprio corpo e con il mondo;
– Non solo movimento: l’alimentazione nel rapporto con l’Animalità
umana;
– L’Animalità come costante modo d’essere nel quotidiano, anche nella
coesistenza con gli (altri) animali.

– Pratica seconda giornata:
– I movimenti serpentini: salvarsi dalla rigidità;
– I movimenti serpentini: rete connettivale ed elasticità
dell’Animalità;
– I movimenti serpentini: attraversare il bosco senza lasciare
tracce;
– I movimenti serpentini: interazioni e fluidità motoria tra animali.

Discussione e chiusura